6 esercizi per liberarsi del dolore cervicale

cervicale

Dedicatevi alcuni minuti al giorno per realizzare alcuni esercizi che vi aiuteranno ad alleviare o  a prevenire il dolore cervicale. Efficace anche contro ansia e stress

Chi non è stato mai vittima di  dolore al collo o alla cervicale? Beh, sfido chiunque. La cervicalgia è uno dei disturbi muscolo-scheletrici più diffusi.

Inoltre, i dolori possono irradiarsi alla testa, agli arti o alla schiena. . Colpisce soprattutto dopo i 45 anni, ma può presentarsi anche in persone più giovani.

La diffusione di questo fastidio è per un alta percentuale dovuta a fattori di stile di vita tipici nella società contemporanea: scorretta postura , vita sedentaria, testa chinata sullo smartphone per ore ( certo influisce anche questo), lesioni traumatiche pregresse e trascurate, trasporto di pesi e potremmo andare avanti per ore ma, in questo articolo ci soffermeremo maggiormente sulle soluzioni.

 

Come avrai capito la cervicalgia dipende nella maggior parte dei casi  dalle nostre abitudini quotidiane.

Seguici su Facebook

L’accumulo di tensione in questa zona implica uno squilibrio delle ossa, dei tendini, dei nervi e dei muscoli.

Conseguenze

Se lascerai troppo tempo prima di affrontare la situazione, sarà più difficile liberarsene, perché il tuo corpo cercherà di riequilibrare questo scompenso.

Come?

Implicando sempre più tendini, ossa e muscoli nel sostenere la testa ( in pratica a svolgere le funzioni del collo) e provocando sforzi e disturbi a tutti questi apparati.

Bene, passiamo ora alla soluzione.

E’ possibile stirare la zona cervicale ed evitare i dolori che sentiamo non solo sulla nuca, ma anche nelle spalle, nella testa e nella schiena.

 

Esercizi per ridurre il dolore cervicale

Prima di proporti questi esercizi è bene tenere in mente che senza un minimo di organizzazione, programmazione e determinazione nel crearsi 20 minuti ogni giorno per praticarli, si può fare ben poco.

La costanza, ovviamente. è direttamente proporzionale all’efficacia degli esercizi stessi.

Quindi:

  • stabilisci un orario fisso o due orari diversi in base agli impegni quotidiani,
  • imposta una sveglia sul cellulare che ti avvisa qualche minuto o mezz’ora prima,
  • prendi visione degli esercizi e comincia.

 

  • Tutti questi movimenti devono essere lenti e che non bisogna forzare il collo. Falli bene.
  • Più la zona è calda, più favorirà lo scioglimento della tensione muscolare. Impara ad usare anche impacchi caldi.
  • Una soluzione efficace che aiuta a rimediare il problema sono i cuscini del sale dell’Himalaya.

In questo articolo scoprirai perché e come usarli. Cuscini di sale dell’ Himalaya . Perchè bisogna sempre averne uno sul letto e come utilizzarlo

Passiamo finalmente agli esercizi.

1 Torsione laterale

cervicale

  • Siedi tenendo la schiena dritta e appoggiata allo schienale di una sedia. Mettete le mani sulle ginocchia.
  • Gira il collo verso destra, più che potete. Cerca di far arrivare il mento all’altezza della spalla.
  • Torna alla posizione iniziale e girate la testa verso sinistra. Mantieni le posizioni per qualche secondo.

 

2 Flessione laterale

cervicale

 

  • Adotta la stessa posizione iniziale del primo esercizio,
  • ora cerca di avvicinare il più possibile l’orecchio destro alla spalla destra,
  •  non alzare il braccio o la spalla. Fa una leggera pressione per circa 5 secondi e mantieni la testa allineata, prima di ripetere lo stesso movimento a sinistra.

 

3 Flessione in avanti e indietro

cervicale

 

  • Resta seduto sulla sedia.
  • Piega la testa all’indietro, come se volessi guardare il soffitto.
  • Apri leggermente la bocca per evitare di fare tensione sulla mandibola. Ricorda di tenere la schiena dritta.
  • Torna alla posizione iniziale e poi piega la testa in avanti, fino a toccare il petto con il mento (o avvicinarlo al massimo).
  • Affinché questo esercizio sia efficace, ricorda di non incurvare la schiena.

 

 4 Sollevamento delle spalle

Come abbiamo detto prima, quandosi soffre di di dolori cervicali, ne risentono anche gli altri apparati muscolo scheletrici perché il collo cerca sostegno appunto da questi ultimi.

Quindi, rafforziamoli.

  • Siedi ancora  su una sedia con le mani appoggiate sulle cosce o sulle ginocchia. A questo punto, solleva le spalle verso l’alto, come se volessero toccare le orecchie.
  • Torna alla posizione iniziale e poi abbassate le spalle il più possibile.

 

5 Stretching a farfalla

Per realizzare questo esercizio, dovete sdraiarvi sulla schiena, sul letto o su un tappetino.

  • Porta le mani dietro la nuca e intrecciate le dita. In questo modo, i vostri gomiti saranno accanto al viso.
  • Mantenendo la stessa posizione, cerca di avvicinare le braccia alle costole, così da toccare il materasso con i gomiti.

Posizione del lotocervicale

 

  • Siedi sul pavimento a gambe incrociate.
  • Mantieni la schiena dritta e restate in questa posizione per qualche minuto.

Stando in questa posizione, potete fare tutti gli esercizi che abbiamo elencato sopra (eccetto lo stretching a farfalla)

e potete aggiungerne un altro:

la rotazione completa della testa. Disegna un cerchio immaginario con il collo facendo un movimento molto lento.

Non dimenticare di aprire la bocca quando riversate la testa all’indietro.

 

Noterai già sollievo contemporaneamente all’esecuzione degli esercizi, provali e falli conosere anche agli altri condividendo l’articolo 🙂

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...

Aggiungi un commento

Loading Facebook Comments ...
Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *